ABSTRACT RELAZIONI 2017

ACCESSO UTENTI REGISTRATI - SOCI E STUDENTI

PUNTO DI ACCESSO ASSOCIATI AGORA'


TRATTAMENTO DEL TERZO MEDIO-INFERIORE E DEL COLLO

TITOLO RELAZIONE:

Miglioramento della rugosità cutanea e della tonicità della cute del collo con acido ialuronico (HA) crosslinkato con tecnica intradermica multipunto

INTRODUZIONE, OBIETTIVI SPECIFICI, SCOPO DELLO STUDIO

L’aging della cute del collo si manifesta per la comparsa di microrugosità superficiale, rughe profonde orizzontali e perdita di tono.

Il risultato estetico di tali segni in questa sede, rappresenta spesso una sfida complessa per medico e paziente richiedente tempi lunghi e talvolta risultati transitori. Nuove molecole sono utili nel miglioramento degli strumenti a disposizione per un’ “area difficile”.

MATERIALI E METODI

Il lavoro è stato condotto su 4 pazienti,  di eta compresa tra (45-X), con segni di aging del collo documentati con fotografia digitale, sottoposte a singolo trattamento con acido ialuronico crossilinkato, con concentrazione 12 mg/ml con tecnica intradermica multipunto. In tutti i casi è stata eseguita una rivalutazione clinica e fotografica ad 1 mese dal trattamento.  In 2 su 4 pazienti è stata eseguita una rivalutazione a 3 mesi. RISULTATI

I risultati hanno portato l’evidenza di un riscontro positivo su 6 pazienti dove abbiamo rilevato un ingrandimento del calibro dei bulbi e loro crescita numerica ecc…

CONCLUSIONI

I risultati verrano mostrati attraverso la documentazione fotografica digitale.

KEYWORDS

aging del collo, acido ialuronico 12 mg/ml, tecnica intradermica multipunto

“NATURAL LOOK”: NUOVI TREND PER IL RINGIOVANIMENTO DEL TERZO MEDIO DEL VOLTO

M. C. D’Aloiso

 

INTRODUZIONE, OBIETTIVI SPECIFICI, SCOPO DELLO STUDIO

Il terzo medio del volto ha un ruolo fondamentale nell’equilibrio volumetrico del volto. In passato la correzione medico estetica di questa area era effettuata con incrementi volumetrici che conferivano rigidità al volto e proiezioni poco naturali. La richiesta delle pazienti di oggi è quella di ottenere un look naturale.

Lo scopo dello studio è stato quello di correggere la regione zigomatica con filler dinamico di acido ialuronico e con volumi adeguati alle caratteristiche scheletriche del singolo paziente.

MATERIALI E METODI

Tutti i pazienti inclusi nello studio sono stati sottoposti a infiltrazione di filler di HA dinamico (23mg/ml), range volume 1-2ml nella regione zigomatica. Il volto è stato analizzato mediante fotocamera ad alta risoluzione Vectra nel pre-trattamento e a 4 e 8 mesi con acquisizione di immagini tridimensionali dei volumi. A tutti i pazienti sono state somministrate la Global Aesthetic Improvement Scale e questionari di autovalutazione in tutti i tempi di follow-up.

 

RISULTATI

Sono stati studiati 26 pazienti, donne, range età 38-62 anni. Nelle acquisizioni tridimensionali volumetriche l’analisi 3D del volto ha rilevato incrementi volumetrici adeguati all’ottenimento di un “natural look”, un volume dell’impianto invariato a 8 mesi, punteggi positivi ai questionari somministrati e un punteggio GAIS positivo in tutti i tempi di follow-up.

CONCLUSIONI

L’impiego di filler di HA dinamici nella regione zigomatica consente un ripristino volumetrico armonioso del volto con un miglioramento duraturo e un grado di soddisfazione molto elevato nei pazienti.

KEYWORDS

Middle face, dynamic HA filler, natural look

 

PRINCIPIO/MOLECOLA/TECNOLOGIA

Acido ialuronico

NOME COMMERCIALE

RHA4 - Teoxane

ANALISI DIGITALE PER VALUTARE IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA’ DELLA PELLE CON IL NUOVO ACIDO IALURONICO VYCROSS ™ : RISULTATI PRELIMINARI

M. G. Patalano

Medico Chirurgo Specialista in Chirurgia Plastica e Ricostruttiva

Introduzione: Una buona qualità della pelle è percepita dai pazienti come luminosa, liscia, idratata, raggiante, fresca. Attualmente i prodotti per la qualità della pelle prevedono più sessioni di trattamento con micro iniezioni nella superficie cutanea di acido ialuronico spesso addizionato con vitamine, minerali e aminoacidi. Lo scopo di questo studio è stato dimostrare come la qualità della pelle può essere migliorata, dopo un solo trattamento, utilizzando il nuovo prodotto a base di acido ialuronico crosslinkato (12 mg/mL) a tecnologia VYCROSS™ (VYC-12), che mantiene i risultati fino a 9 mesi. Per valutare oggettivamente la texture cutanea è stato utilizzato il dispositivo Antera, con software DACS.

 

Metodi: In questo studio sono state arruolate pazienti di sesso femminile con un range di età di 35-60 anni. Tutte sono state trattate con iniezioni intradermiche di VYC-12. Una quantità di 2 mL è stata usata nell’area delle guance e 1 mL nell’area del collo.  Le immagini con Antera sono state acquisite al baseline, a 1 e 3 mesi dopo il trattamento e analizzate con software per l’analisi della superficie cutanea (DACS) che permette di valutare le caratteristiche della pelle in una maniera veloce e standardizzata. Solo alcune pazienti richiedono un ritocco con 0,5 mL o 1 mL di prodotto.

 

Risultati: L’analisi DACS ha mostrato che VYC-12 è in grado  di aumentare la qualità della pelle a 1 e 3 mesi dopo il trattamento. Grazie alla stimolazione dei fibroblasti e l’effetto a lungo termine della tecnologia VYCROSS™, il grado di soddisfazione delle pazienti era molto elevato. Inoltre, è stato stabilito un metodo oggettivo per determinare e valutare il miglioramento della qualità della pelle in maniera pratica e standardizzata.

 

Discussione: L’utilizzo di questo nuovo prodotto a tecnologia VYCROSS™ che presenta determinate caratteristiche chimico-fisiche è determinante per ottenere un miglioramento della qualità della pelle e la stabilità del risultato. L’analisi DACS  determina una valutazione della qualità della pelle che garantisce l’oggettività dei risultati in una maniera consistente. Inoltre, i risultati sono duraturi e pienamente in linea con le aspettative delle pazienti. 

 

Conclusioni: Questo studio rappresenta un report preliminare dei risultati valutati con un’analisi oggettiva, ottenuti con il nuovo prodotto a base di HA a tecnologia VYCROSS™, specificamente studiato per migliorare la qualità della pelle. Ulteriori studi sono stati già pianificati per analizzare le caratteristiche della qualità della pelle in un numero maggiore di pazienti e fino a 9 mesi.

PRINCIPIO/MOLECOLA/TECNOLOGIA

Acido ialuronico con tecnologia VYCROSS - Camera multispettrale Antera

NOME COMMERCIALE

Juviderm Volite - Antera 3D

RADIOFREQUENZA MULTISORGENTE AD 1 MHZ - MANIPOLO DEDICATO - SEGUITA DA TCA/H2O2. PER IL RIMODELLAMENTO DELLA REGIONE DEL COLLO E DELLA JAWLINE

F. P. Alberico – R. Castellana

 

INTRODUZIONE, OBIETTIVI, SCOPO DELLO STUDIO

Per il rimodellamento del 3° inf del volto (jawline) e del collo, in presenza di lassità tessutale con accumulo di adipe, vengono presentati i risultati ottenuti mediante un’associazione sicura (“per tutte le stagioni”), non invasiva e non disagevole per le pazienti, basata sull’impiego di una Radiofrequenza (RF) resistiva ad 1 MHz, “multisorgente” (da due a tre generatori di frequenza da 65 watt di picco per generatore) e di un “medical device” a base di Acido Tricloroacetico (TCA) al 33%, complessato con perossido di idrogeno (H2O2). L’azione della RF è ampiamente nota: “intorno” ai 42°, produce un effetto stimolante sulla matrice dermica con neoformazione di collagene, ecc.; a temperature superiori (43° - 46°), se in grado di raggiungere il tessuto adiposo ipodermico, la RF può anche svolgere sul grasso un’azione di tipo apoptosico, a tutto vantaggio dell’effetto liftante, tipicamente dermico; all’uopo è stato impiegato, su di una piattaforma che comprende anche terminali frazionati a stampo e ad aghi, un nuovo manipolo “dedicato” di configurazione assolutamente originale, che consente appunto di agire non solo a livello dermico, mediante stimolazione (fisica) intensa, ma di spingersi più in profondità, sino al grasso dell’ipoderma, offrendo contestualmente una riduzione dell’adipe presente in quel distretto. Anche il TCA al 33%, modulato con perossido di idrogeno (H2O2), sia pure con meccanismo diverso (chimico), induce egualmente intensa attivazione a livello dermico; la novità è tutta nelle potenzialità del nuovo manipolo “dedicato” al “trattamento esclusivo” dei distretti sopra indicati, proprio per l’azione sul grasso.

MATERIALI E METODI

Il trattamento prevede l’impiego, a cadenza settimanale/bisettimanale, per 4/8 sedute, di una RF resistiva multisorgente ad 1 MHz, solo sulle zone prima indicate immediatamente seguita da un medical device a base di TCA al 33%, complessato con H2O2; applicazione ripetibile anche, se necessario, negli intervalli tra i trattamenti di RF. Alle Pazienti, con danno tessutale più significativo, è stato proposto, ovviamente, il trattamento bisettimanale.

 

RISULTATI

Oltre il grado di soddisfazione delle Pazienti, principalmente legato ad una sensazione di “bruciore” meno intensa, durante il trattamento, ed alla rapidità di esecuzione, e per una più corretta valutazione dei risultati clinici, viene presentata una adeguata iconografia, “pre e post” trattamento, acquisita sia con apparecchiatura fotografica digitale che con un “sistema fotografico” innovativo, ma ampiamente consolidato, in grado di rilevare la texture cutanea ed i contenuti in melanina ed emoglobina.

CONCLUSIONI

L’associazione dei due trattamenti, ed in particolare l’impiego di un manipolo “dedi cato”, di progettazione originale, con le caratteristiche evidenziate, sembra offrire, rispetto ad altre RF (monopolare e/o bipolari/multipolari), risultati significativi in termini di rapidità di esecuzione, ridotta numerosità e frequenza delle sedute e quindi migliore compliance per i pazienti; ma soprattutto ha mostrato ottima effica cia di risposta tanto sulla lassità tessutale, quanto sugli accumuli adiposi, tra l’altro con ottimo downtime.

 

KEYWORDS

radiofrequenza multisorgente, TCA modulato con H2O2

 

PRINCIPIO/MOLECOLA/TECNOLOGIA

RADIOFREQUENZA 1 MHZ MULTISORGENTE A FASE CONTROLLATA - TCA 33% COMPLESSATO CON H2O2 + AC.KOGICO 5%

NOME COMMERCIALE

PRX T33 - ENDYMED PRO

IL LIPOMODELLAMENTO NON CHIRURGICO DEL COLLO

R. Rauso

Docente Università degli Studi di Foggia

Il trattamento del collo in medicina estetica è sempre stato un argomento molto controverso in quanto le possibilità terapeutiche sono poche e spesso non con efficacia comprovata. Negli ultimi anni in America, e da pochi mesi in Europa, è stato introdotto un farmaco specificatamente indicato per il lipomodellamento non chirurgico del collo. Il farmaco in questione contiene sodio desossicolato ed agisce inducendo adipocitolisi localizzata con conseguente tightening tissutale dell’angolo cervico-mentoniero.

Materiali e metodi: L’autore effettua una disamina di questo trattamento mettendo in comparazione le diverse metodiche di trattamento iniettivo per il miglioramento del contouring cervicale.

Risultati: In base al volume pianificato pre operatoriamente, a distanza di 90 giorni dal trattamento, è stato possibile oggettivare un miglioramento del profilo cervicale di tutti i pazienti trattati indipendentemente dalla metodica iniettiva.

Conclusioni: Il lipomodellamento non chirurgico del collo previo infiltrazioni di acido desossicolico ha dimostrato efficacia e sicurezza, se vengono seguiti i corretti piani anatomici di infiltrazione, nel miglioramento del contouring cervicale non invasivo.

Key words: collo; non chirurgico; lipomodellamento

PRINCIPIO/MOLECOLA/TECNOLOGIA

Acido Desossicolico

NOME COMMERCIALE

Belkyra

IL DESOSSICOLATO E IL TRATTAMENTO DELL’ADIPOSITÀ SOTTOMENTONIERA: ESPERIENZA PERSONALE

P. Cirillo

Chirurgo Plastico - Roma

 

Introduzione: La presenza di grasso nella regione sottomentoniera comporta perdita di definizione della linea mandibolare e viene comunemente associata a sovrappeso/obesità e invecchiamento, spesso con un impatto psicologico sul paziente. Tuttavia, nonostante l’adiposità sottomentoniera sia considerata esteticamente sgradevole, i trattamenti ad oggi effettuati sono ritenuti perlopiù invasivi (chirurgia), di scarsa efficacia o poco sicuri.

Recentemente, negli Stati Uniti, Canada e alcuni Paesi Europei tra cui l’Italia è stato approvato un farmaco innovativo a base di acido desossicolico. In particolare, ATX-101 è l’unico farmaco iniettabile approvato per  la riduzione dell’adiposità della regione sottomentoniera.

Metodi: I pazienti trattati sono stati selezionati in base alla presenza di grasso sottomentoniero.  Sono stati esclusi pazienti che presentassero altre problematiche causa di convessità o pienezza sottomentoniera, e.g. tireomegalia, adenopatia cervicale, ptosi submandibolare e eccessiva lassità cutanea. L'area di trattamento è stata contrassegnata con una matita dermatografica ed è stata applicata una griglia che permette di segnare i siti di iniezione a distanza di 1 cm. 2mg/cm2 di ATX-101 sono stati iniettati subcutaneamente nel grasso sottomentoniero. Anestetici topici e iniettabili, ghiaccio o antidolorifici orali sono stati usati prima e dopo il trattamento, qualora necessario. Una media di 2/3 sessioni a distanza di 1 mese l’una dall’altra sono state effettuate.

Risultati: La risposta al trattamento è stata analizzata utilizzando al baseline e per ogni trattamento la scala di valutazione fotografica mediante valutazione del clinico della presenza di grasso sottomentoniero CR-SMFRS che prevede 5 gradi da assente a estremo. La media dei pazienti in 2 trattamenti presentavano una riduzione di 1-2 gradi.

Discussione e conclusioni: Anni di studi clinici e evidenze scientifiche supportano fortemente il profilo di sicurezza e di efficacia di ATX-101, identificandolo come alternativa mini invasiva per il trattamento dell’adiposità della regione sottomentoniera.

L’iniezione di acido desossicolico rappresenta uno strumento efficace e sicuro per il contouring del collo garantendo efficace e sicuro, generalmente ben tollerato dai pazienti, in linea con le loro aspettative.

  • Indicare la molecola/e - Principio attivo/i (se farmaco/device) oppure Tecnologia (se apparecchiatura) impiegati per il lavoro
    Sodio Desossicolato ATX 101
  • Indicare il/i nome/i commerciali di quanto sopra indicato
    Belkyra

PRINCIPIO/MOLECOLA/TECNOLOGIA

Sodio Desossicolato ATX 101

NOME COMMERCIALE

Belkyra

 

 

Agorà dal 1986 attività scientifica e formativa per la Medicina Estetica

32
Anni di Scuola di
Formazione in Medicina Estetica
20 Congressi Scientifici di Rilevanza Internazionali
512 Corsi di formazione organizzati
493 Crediti ECM formativi erogati ogni anno (circa)

specificamedicinaestetica       logofism  sorgentelogoecm  logoiso   logocollegiomedicinaestetica     logouni

Agorà - Società Italiana di Medicina ad Indirizzo Estetico.

Via San Francesco D'Assisi 4/a - 20122 Milano- Italia +39 0286453780 E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SEGRETERIA SCIENTIFICA, ECM E SEDE DEI CORSI

CENTRO CLINICO E FORMATIVO AGORA'

gestione dei corsi, iscrizione ed informazioni

Via San Francesco D'Assisi 4/A
20122 Milano
Italia

Lun-Ven 9-18

MM LINEA 3 CROCETTA (300 mt)
MM LINEA 3 MISSORI (700 mt)

Parcheggi:

P- Piazza Cardinal Ferraris (100 mt) Autosilo 24h

ZONA AREA C

Tel. +39 0286453780
Fax. +39 0286453792
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SEDE DELLE ESERCITAZIONI PRATICHE

CENTRO CLINICO AGORA'

Sede dei corsi specificatamente segnalati

Via San Francesco D'Assisi 4/A
20122 Milano
Italia

Lun-Ven 9-19

MM LINEA 3 - CROCETTA


Parcheggi:

P - Piazza Cardinal Ferrari (Autosilo 24h)
P - Via San Francesco D'Assisi, Via Mercalli e Via Beatrice D'Este (striscia blu con ticket)

Tel. +39 02860321
Fax. +39 0280581794
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

PER I PAZIENTI

CENTRO CLINICO AGORA'
visita   https://www.centroclinicoagora.it

 

  

SITE MAP

Powered by Digigreg