ABSTRACT RELAZIONI 2017

ACCESSO UTENTI REGISTRATI - SOCI E STUDENTI

PUNTO DI ACCESSO ASSOCIATI AGORA'


LASER, LUCI, ONDE RADIO, ONDE SONORE: UP-GRADING UTILIZZI IN MEDICINA ESTETICA

COMPLICANZE DEI SISTEMI HIGH-TECH NELLA PRATICA DERMATOLOGICA

C. Zane

Dirigente medico

L’applicazione della tecnologia laser in campo dermatologico ha fatto, negli ultimi anni, fondamentali progressi grazie alla ricerca e allo sviluppo tecnologico che hanno permesso la realizzazione di una vasta gamma di apparecchiature in grado di trattare efficacemente un numero crescente di lesioni ed inestetismi cutanei. Una approfondita conoscenza dei parametri fisici della radiazione e delle proprietà biologiche e ottiche della cute sono requisiti fondamentali per ottenere risultati terapeutici ottimali.

Numerosi sono i dispositivi che emettono luce laser e non,  ognuno con specifiche caratteristiche e indicazioni cliniche.

L’elevato interesse e conoscenza dei pazienti per questa metodica ha creato una domanda in costante crescita anche perché, in alcuni casi, la laser terapia rappresenta l’unica alternativa possibile o l’opzione terapeutica che garantisce un esito ripartivo superiore ad altre metodiche.

Tuttavia l' impiego del laser, oggi molto pubblicizzato, necessita di una regolamentazione, sia per il controllo delle apparecchiature utilizzate, sia degli operatori. Infatti in molti casi queste tecnologie sono utilizzate anche da personale non medico in modo empirico, non ottenendo in moltissimi casi i risultati sperati e provocando anche effetti collaterali  talvolta permanenti.

RADIOFREQUENZA CON AGHI “MINIMAMENTE” INVASIVA: IMPIEGHI IN DERMATOLOGIA ESTETICA

G. Scarcella

DermoLaser Office Verona

L’utilizzo dell’Alta Tecnologia in Dermatologia è un settore in continua evoluzione e sempre più sono gli strumenti che vengono messi a disposizione per il trattamento di diverse patologie dermatologiche. In questa mia relazione parlerò di un nuovo approccio High Tech che consiste in una Radiofrequenza bipolare frazionata con micro aghi isolati, e quindi minimamente invasiva, con diversi utilizzi in Dermatologia Chirurgica, Plastica ed Estetica.

Esporrò quindi la mia esperienza di circa due anni nell’utilizzo di questa Tecnologia per il trattamento dell’acne e delle cicatrici acneiche, delle smagliature, delle rughe e del rilassamento cutaneo. Un sistema che riesce a trattare tutti i fototipi e con un down-time relativamente contenuto rispetto ad altri sistemi tecnologici a disposizione da oramai diversi anni.

PRINCIPIO/MOLECOLA/TECNOLOGIA

RadioFrequency

NOME COMMERCIALE

Ellisys

Terapia BioFotonica nell’Acne e nel Fotoringiovanimento 

Giuseppe Scarcella

DermoLaser Office Verona

In questa Relazione esporrò la mia esperienza riguardante un nuovo approccio terapeutico High-Tech per il trattamento dell’Acne e per il Fotoringiovanimento.

Il Sistema consiste nell’utilizzo di un gel fotoconvertitore specifico che viene applicato sulla cute da trattare la quale viene poi successivamente sottoposta ad irraggiamento con una sorgente LED (luce visibile con spettro  400 - 470 nm  e picco a 446 nm). La combinazione del gel e della Luce LED ha un’azione antimicrobica sulla componente acneica e nel contempo stimola i processi riparativi tissutali per il miglioramento delle cicatrici acneiche come pure riesce a creare le sinergie per una stimolazione dei fibrblasti e la successive produzione di collagene  per un’azione anti-aging.

TERAPIA FOTOPNEUMATICA NELL'ACNE LIEVE E MODERATA

M. P. De Padova

Ospedale Privato Nigrisoli –Bologna

L’acne è una condizione cronica che affligge, anche in The course of treatment is determined by the type and severity of acne, so it depends on whether you have a mild, moderate, or severe form. maniera severa, ragazzi e ragazze compresi nella fascia di età tra i 15 e i 30 anni. Il trattamento Teenage and adult acne can take months or years to treat successfully. può richiedere mesi o anni senza spesso ottenere una risoluzione completa,esso è condizionato dal tipo e dalla gravità della malattia ,la conoscenza Knowing your grade of acne will help you choose the most effective treatment plan that helps to improve and even remove acne scars.del grado ci aiuta a scegliere ed individuare un piano terapeutico più efficace e di conseguenza prevenire e migliorare le cicatrici. It is also recommended to visit a doctor if your mild acne isn't responding to treatment, or if you just need guidance in treating it.Un trattamento innovativo che può essere associato sia ad una terapia topica che sistemica è la terapia foto-pneumatica. Esso è il primo sistema a raffreddamento continuo approvato dalla FDA per la cura di diverse forme di acne: comedonica e  papulo-pustolosa. Si tratta di un sistema innovativo che combina una delicata aspirazione (detta vacuum) per eliminare l’ostruzione del poro e l’azione antinfiammatoria e cicatrizzante della luce pulsata per sconfiggere il propionibacterium acnes. La luce pulsata inoltre riduce l’eritema e l’infiammazione tipiche di varie forme di acne. Il sistema è dotato di un manipolo al quale vanno applicate delle punte dette Tips da appoggiare sulla cute per pulire i pori in profondità ed aspirare il materiale in esso contenuto: pus e sebo; successivamente viene erogata una luce pulsata. per disinfiammare e disinfettare la zona trattata e questo impedisce e riduce l’ infiammazione e di conseguenza le cicatrici .E' un trattamento:

  • efficace: i risultati sono visibili immediatamente
  • veloce: il trattamento dura in media 10 minuti per tutto il viso ed il ritorno alle normali attività è immediato
  • sicuro: adatto a tutti i fototipi
  • indolore: non richiede l'applicazione di anestetici locali

Si utilizza nell’acne di grado lieve o moderato, sia papulo-pustolosa che comedonica. Spesso e’ una tecnica che affianca e completa i comuni trattamenti o li sostituisce in caso di non risposta o di non-tollerabilità delle classiche terapie. Sono previste 4-6 sedute, una ogni 1-2 settimane. La tecnica non e’ dolorosa, si avverte una sensazione di suzione della parte trattata. Possono essere trattati tutti i tipi di pelle, con attenzione particolare ai fototipi più scuri.

IPERTRICOSI-IRSUTISMO: PANORAMICA EPILAZIONE LASER

F. Negosanti

L’eliminazione dei peli superflui ha oggi assunto una peculiare importanza non solo tra le pazienti di sesso femminile ma anche tra gli uomini. E’ ruolo del dermatologo laserista o del medico estetico laserista valutare le indicazioni e le controindicazioni relative e/o assolute della metodica laser, prescrivere e valutare eventuali esami ematochimici e/o strumentali preliminari e scegliere la tecnologia laser più adeguata al tipo di pelle e di pelo che si deve trattare. Oggi abbiamo a disposizione un gran numero di tecnologie laser e luci pulsate indicate per la laser epilazione: è bene che il laserista conosca bene effetti e limiti della metodica e della tecnologia scelta per non andare incontro a possibili effetti collaterali o delusioni da parte dei pazienti. La laser epilazione così come tutti gli altri trattamenti laser si avvale del principio della fototermolisi selettiva secondo cui particolari lunghezze d’onda possano distruggere in modo selettivo il bersaglio prestabilito risparmiando o minimizzando effetti lesivi sui tessuti adiacenti. Il cromoforo target dell’epilazione laser è rappresentato dall’eumelanina concentrata nel fusto e nel follicolo pilifero a livello della papilla dermica e della regione del bulge. Le lunghezze d’onda più indicate per la laser epilazione sono quindi quelle collocate tra i 690 ed i 900 nm che vengono più selettivamente assorbite dalla melanina e che riescono a raggiungere la giusta profondità nel derma. E’ poi importante considerare le caratteristiche del bersaglio che dobbiamo colpire (diametro del pelo, colore del pelo, profondità del follicolo, fase di crescita del pelo), il paziente che abbiamo davanti (sesso, fototipo, terapie in atto, patologie in atto..) ed eventuali fondamentali fattori ambientali (abbronzatura, programmi di vacanze al sole, tipo di lavoro o tipo di abitudini del paziente..)  per poter effettuare il miglior trattamento possibile.

  • UPGRADING NELL'UTILIZZO DELLA LUCE PULSATA PER IL TRATTAMENTO DELLE LESIONI VASCOLARI E PIGMENTATE
  • G. Cannarozzo
  • Università degli Studi di Roma Tor Vergata
  • Dipartimento Medicina dei Sistemi
  • U.O.C. Dermatologia PTV Tor Vergata Roma
  • Ambulatorio Laser Dermatologia

La terapia ideale per il trattamento della patologia pigmentaria benigna superficiale si propone di ottenere: la scomparsa della alterazione cromatica, l'assenza di esiti cicatriziali e l'assenza di discromie permanenti.  I principali cromofori delle iperpigmentazioni sono costituiti dalla melanina, contenuta nei melanosomi, e dalla emosiderina. Questi targets date le loro piccole dimensioni hanno un tempo di rilasciamento termico (TRT) molto breve, nell’ordine dei nanosecondi. Per tale motivo i laser utili per trattare con efficacia queste lesioni iperpigmentate sono i Q-switched laser. Importanti nel trattamento delle iperpigmentazioni superficiali (lesioni multiple o diffuse associate a foto o crono invecchiamento) sono anche i sistemi non coerenti di luce pulsata ad alta intensità (IPL) che emettono una luce policromatica in un ampio spettro di lunghezze d’onda comprese tra 500 e 1200 nm. A differenza dei sistemi laser, si tratta di una luce ad alta energia non selettiva (più lunghezze d’onda non selezionabili), non coerente e non collimata. L’ampia gamma di fluenze da 3 a 40 J/cm2 e la durata dell’impulso, che può variare da 10 a 340 msec, con modalità di emissione ad impulsi singoli, doppi o tripli e pause tra un impulso e l’altro estremamente variabili (2-100 msec) permettono una grande variabilità nella scelta dei parametri  operativi  per sviluppare i trattamenti su differenti fototipi che comunque devono essere sempre ben valutati per evitare effetti collaterali o complicanze.Sempre decisivo lo studio clinicoe dermatoscopico delle lesioni pigmentate da trattare. La stessa pulsata (in particolare luce pulsata rodaminata) ha consentito il miglioramento o la risoluzione di forme, anche impegnative, di lesioni vascolari superficiali come la rosacea con prevalente componente teleangectasica e la Pecilodermia di Civatte dove le caratteristiche del reticolo vascolare fine e superficiale rendevano problematico qualsiasi trattamento alternativo.

Agorà dal 1986 attività scientifica e formativa per la Medicina Estetica

32
Anni di Scuola di
Formazione in Medicina Estetica
20 Congressi Scientifici di Rilevanza Internazionali
512 Corsi di formazione organizzati
493 Crediti ECM formativi erogati ogni anno (circa)
 

specificamedicinaestetica       logofism  sorgentelogoecm  logoiso   logocollegiomedicinaestetica     logouni

Agorà - Società Italiana di Medicina ad Indirizzo Estetico.

Via San Francesco D'Assisi 4/a - 20122 Milano- Italia +39 0286453780 E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SEGRETERIA SCIENTIFICA, ECM E SEDE DEI CORSI

CENTRO CLINICO E FORMATIVO AGORA'

gestione dei corsi, iscrizione ed informazioni

Via San Francesco D'Assisi 4/A
20122 Milano
Italia

Lun-Ven 9-18

MM LINEA 3 CROCETTA (300 mt)
MM LINEA 3 MISSORI (700 mt)

Parcheggi:

P- Piazza Cardinal Ferraris (100 mt) Autosilo 24h

ZONA AREA C

Tel. +39 0286453780
Fax. +39 0286453792
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SEDE DELLE ESERCITAZIONI PRATICHE

CENTRO CLINICO AGORA'

Sede dei corsi specificatamente segnalati

Via San Francesco D'Assisi 4/A
20122 Milano
Italia

Lun-Ven 9-19

MM LINEA 3 - CROCETTA


Parcheggi:

P - Piazza Cardinal Ferrari (Autosilo 24h)
P - Via San Francesco D'Assisi, Via Mercalli e Via Beatrice D'Este (striscia blu con ticket)

Tel. +39 02860321
Fax. +39 0280581794
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

PER I PAZIENTI

CENTRO CLINICO AGORA'
visita   https://www.centroclinicoagora.it

 

  

SITE MAP

Powered by Digigreg