ABSTRACT RELAZIONI 2017

ACCESSO UTENTI REGISTRATI - SOCI E STUDENTI

PUNTO DI ACCESSO ASSOCIATI AGORA'


TECNOLOGIE LASER IN MEDICINA ESTETICA

TITOLO RELAZIONE

Laser-assisted drug delivery: un nuovo concetto nella terapia transdermica 

Florian C. Heydecker

Direttore Dermo Laser Clinic, Vimercate (MB) – Docente Scuola di Laserterapia e di Medicina Estetica Agorà, Milano

INTRODUZIONE, OBIETTIVI SPECIFICI, SCOPO DELLO STUDIO

L’utilizzo di sostanze topiche ad azione dermo-attiva, al fine di prevenire e contrastare i processi intrinseci ed estrinseci dell’invecchiamento cutaneo, rappresenta un elemento di cura importante in Medicina Estetica. Prima di raggiungere una biodisponibilità dermica efficace, è necessario superare lo strato corneo che costituisce una barriera compatta al passaggio di molecole applicate esternamente sulla cute. Sono state sviluppate molte strategie per aumentare la penetrazione di principi attivi, quali la modificazione chimica, le preparazioni liposomiali, l’occlusione, la iontoforesi, l’elettroporazione e la veicolazione ultrasonica.

MATERIALI E METODI

I laser ablativi frazionati CO2 or Er:YAG (AFXL) rappresentano un nuovo metodo per superare la barriera dermo-epidermica in modo definito e controllato, creando colonne di micro-ablazione a coni verticali (microscopic ablation zones, MAZ), tra i quali si conservano ponti di tessuto integro (normalmente >50%) che permettono la successiva guarigione completa della cute. Principi attivi topici, applicati immediatamente dopo un trattamento laser AFXL, superano lo strato corneo attraverso le MAZ, accumulandosi negli strati dermici più profondi, dove raggiungono livelli di biodisponibilità efficace secondo il principio di una laser-assisted drug delivery (LADD).

RISULTATI

Sono state trattate diverse condizioni cliniche di skin ageing, quali discromie melaniche ed eritrosiche, alterazioni della skin texture e rugosità lievi dell’area perioculare, oltre a trattare esiti cicatriziali postacneici o posttraumatici. Secondo le necessità terapeutiche specifiche, variano le sostanze da veicolare: acido ialuronico (HA), collagene e nucleotidi per lo stimolo tissutale, vitamina C ed E ad azione antiossidante, acido fitico e cogico ad azione depigmentante, Plasma Ricco di Piastrine (PRP) ad azione rigenerante e tossina botulinica ad azione miorilassante. Risultati incoraggianti sono stati ottenuti, applicando sospensioni di triamcinolone e/o soluzioni di tossina botulinica su cicatrici ipertrofiche o cheloidee.

CONCLUSIONI

L’Autore illustrerà i differenti protocolli sviluppati, ed i risultati ottenuti con il metodo LADD, per le singole indicazioni che più frequentemente si presentano nella pratica medica quotidiana.

KEYWORDS

Laser assisted drug delivery – Laser frazionato – Skinaging – Cicatrici

ERBIUM-YAG LASER VERSUS CO2 LASER: PREGI E DIFETTI NELLA PRATICA CLINICA

P. Boriolo

Medico Chirurgo Specialista in Chirurgia Generale

INTRODUZIONE, OBIETTIVI SPECIFICI, SCOPO DELLO STUDIO

Nel corso dell'ultimo ventennio si sono presentati alla ribalta della medicina e della chirurgia estetica due tipi di laser per poter ottenere un ringiovanimento della cute soprattutto quella del capo.

Dapprima il laser ad anidride carbonica che con il cosiddetto resurfacing (dapprima continuo poi frazionale ed ablativo) ha ottenuto notevoli risultati soprattutto sulla cute del viso.

Poi è stata la volta dell’Erbium-YAG laser con lo scopo di ottenere una minore invasività sebbene frazionale ablativo.

L’evolversi della tecnologia ha portato a continui miglioramenti soprattutto per venire incontro ai desideri dei pazienti, sempre più portati a non tollerare sequele troppo lunghe nella restitutio post trattamento.

 

Scopo del presente lavoro è di paragonare le due metodiche sul trattamento delle ritidosi del viso riguardo alle indicazioni, alle possibili complicanze con particolare riguardo al rapporto costo beneficio delle varie metodiche. Dalla teoria alla pratica sul campo, tenendo conto delle reali aspettative ottenute dalle due metodiche.

KEYWORDS

Erbium-YAG laser, Er-YAG laser, CO2 laser, ritidosi viso

 

PRINCIPIO/MOLECOLA/TECNOLOGIA

Laser ad Anidride Carbonica CO2, Laser erbium-YAG

NOME COMMERCIALE

Coherent 5000, Xlase BIOTEC ITALIA

 

 

 

 

 

 

 

RAZIONALE E INDICAZIONI CLINICHE ALL’UTILIZZO DEL CDP E TERAPIA FRAZIONATA ERBIUM GLASS 1550

G. D’Alessandro

Medico Chirurgo Dermatologo

La terapia chimica con controllo della profondità CDP, tecnica standardizzata nella cura di alcuni inestetismi della cute del viso, è stata associata alla terapia fisica Laser erbium glass 1550.

La relazione tende a mettere in risalto il razionale scientifico e  le indicazioni cliniche.

Particolare attenzione viene posta alla preparazione della cute ed alla sua gestione nell’immediato post intervento ed a lungo termine.

ERBIUM GLASS 1550NM E THULIM 1927 NM NELLE DISCROMIE CUTANEE
G. D’Alessandro

Medico Chirurgo Dermatologo

Le tecnologie Laser ad Erbium Glass 1550 nm e Thulim 1927 nm , trovano indicazioni per il miglioramento delle Discromie cutanee sia di origine Cheratinocitaria che Melanocitaria. Per il raggiungimento del migliore risultato, di fondamentale importanza é la diagnosi della natura della discromia , da effettuare con fotocamera multispettrale e colorimetro. La relazione, attraverso la mia lunga esperienza sul campo, tende a mettere in evidenza i punti cardine delle tecnologie, per un corretto approccio diagnostico –terapeutico nelle discromie cutanee, senza però trascurarne i limiti.

 

RIMOZIONE TATUAGGI: GRADUALE, SICURA, SENZA ESITI

A. Pacifici

Chirurgo plastico

A. Oddo

Medico ChirurgoMedico Chirurgo

INTRODUZIONE, OBIETTIVI SPECIFICI, SCOPO DELLO STUDIO

L’obiettivo è mostrare l’efficacia del laser Q-switched di ultima generazione nella rimozione di macchie e in particolare di tatuaggi multi colori. Viene presentato un nuovo protocollo di associazione, a periodi alternati , di sedute Q-switched e di laser 1540nm frazionato.

Lo scopo è rimuovere i tatuaggi senza lasciare nessun esito.

MATERIALI E METODI

Pazienti coinvolti 50

Criteri di inclusione: età tra 18 e 75 anni di entrambi i sessi,

Criteri di esclusione: patologie autoimmuni, infezioni o traumi in sede da trattare

Trattamento da 4 a 10 sedute T0+T60+T120+T180+T240

Controllo e riscontro clinico a T0 + T30 +T60 +T120…. Etc..

Metodi di misurazione ed analisi : Fotografia Digitale standardizzata.

RISULTATI

E’ stato visto come i laser Q-switched con 4 lunghezze d’onda siano in grado di rimuovere il pigmento colorato dei tatuaggi in modo efficace e sicuro minimizzando i danni e gli effetti collaterali. Inoltre l’associazione con Erbium Glass a mesi alternati schiarisce il pigmento e rimodella il collagene in profondità dando risultati ancora migliori del solo Q-switched.

CONCLUSIONI

Associazione tra Erbium Glass e laser Q-switched sembra dare un grosso miglioramento nella rimozione del pigmento e nel minimizzare effetti collaterali e esiti cicatriziali.

KEYWORDS

Q-switched, Erbium Glass, Tatuaggio, Rimozione, Lesioni pigmentate.

PRINCIPIO/MOLECOLA/TECNOLOGIA

Laser Q-switched, erbium glass

NOME COMMERCIALE

Revlite, Palomar, M22

TERAPIA MEDICA HI-TECH PER EPILAZIONE

A. Oddo

Medico ChirurgoMedico Chirurgo

Medico ChirurgoA.aA. Pacifici

Chirurgo plastico, Clinica Laser

 

INTRODUZIONE, OBIETTIVI SPECIFICI, SCOPO DELLO STUDIO

Abbiamo raccolto i dati derivati dalla nostra esperienza pluriennale nel trattamento medico dell’ipertricosi e dell’irsutismo al fine di mostrare le differenze, i pregi e i difetti di moltissimi sistemi laser ed IPL. L’obiettivo è dimostrare che i trattamenti combinati tra IPL, Alessandrite, Nd-Yag e laser a diodo di ultima generazione permettono di ottenere risultati più performanti e duraturi

MATERIALI E METODI

Pazienti coinvolti 60

Criteri di inclusione: età tra 18 e 55 anni di entrambi i sessi

Criteri di esclusione: patologie endocrine, fototipo V, cute abbronzata

Trattamento in tre sedute T0+T30+T60 Più altre 2 alla ricrescita

Controllo e riscontro clinico a un mese da ogni seduta

Metodi di misurazione ed analisi :  Fotografia Digitale standardizzata, Feedback pazienti

RISULTATI

I risultati dimostrano che i trattamenti combinati hanno una efficace maggiore e una maggior sicurezza.

CONCLUSIONI

Il trattamento con laser a Diodo di ultima generazione ha avuto un riscontro positivo su tutti i pazienti trattati, con risultati superiori alle aspettative per efficacia e durata del risultato. I trattamenti combinati risultano comunque più efficaci dei trattamenti eseguiti con un singolo macchinario.

KEYWORDS

Epilazione medica, Diodo, Luce Pulsata, Ipertricosi, alessandrite

PRINCIPIO/MOLECOLA/TECNOLOGIA

Laser alessandrine, laser diodo

NOME COMMERCIALE

Soprano ice, vector

TRATTAMENTO DI VENE RETICOLARI E TELEANGECTASIE CON LASER.CONFRONTO TRA TRATTAMENTO TRANSDERMICO ED ENDOPERIVENOSO

A.Crippa

Medico Chirurgo Spec In Chir D'urgenza E P.S. - Docente International Academy Of Practical Aesthetic Medecine Milan

Le teleangectasie degli arti inferiori, da sempre considerate un capriccio estetico, sono invece dilatazioni patologiche dei vasi periferici di piccolo calibro interessanti i capillari venosi, arteriosi ed arterovenosi del plesso sub papillare dermico che sono connessI direttamente a quello dermico profondo ed indirettamente al circolo sottofasciale safenico profondo, tramite perforanti.

LE TELEANGIECTASIE APPAIONO DI COLORE BLU-ROSSO-VIOLA CON CALIBRO DA 0,1-1 M,MENTRE LE VENE RETICOLARI PRESENTANO UN DIAMETRO DI 1-4 MM.

Queste angiectasie devono essere inquadrate diagnosticamente perché, se non sono associate a patologie congenite o dermosistemiche sono di solita espressione di malattie varicose.

E’ ESTREMAMENTE IMPORTANTE DEFINIRE LA DIREZIONE DEL FLUSSO VENOSO PER DIMINUIRE GLI EFFETTI COLLATERALI DELLE TERAPIE.

A QUESTO FINE DIVIDIAMO VARICOSITA’ E TELEANGECTASIE IN SEI GRANDI GRUPPI:

   1.TELEANGECTASIE DA REFLUSSO

   2.TELEANGECTASIE DA IPERAFFLUSSO

   3.TELEANGECTASIE DA DIFFICOLTA’ DI DEFLUSSO

   4.TELEANGECTASIE DA ANGIODISPLASIE

   5.TELEANGECTASIE DA SINDROMI IPODERMOSICHE CELLULITICHE

   6.TELEANGECTASIE IATROGENE

Tra i vari metodi di trattamento possiamo considerare:

  • Farmaci microsclerosanti
  • Radiazioni luminose

MOLTE LUNGHEZZE D’ONDA DI LASER,CON TRATTAMENTI TRANSDERMICI,  HANNO DIMOSTRATO DISCRETI SBIANCAMENTI DEI CAPILLARI SUPERFICIALI MA NESSUN RISULTATO SULLE VENE RETICOLARI E PAZIENTI CON FOTOTIPO CUTANEO ALTO,CIOE’ DI PELLE SCURA,SONO FORTEMENTE A RISCHIO DI IPOPIGMENTAZIONE E TALVOLTA DI USTIONI.

 la laser – sclero terapia con laser diodico 808, con fibra ottica da 150 e 200 µm,COSI’ DETTA TECNICA ENDOPERIVENOSA, è particolarmente indicata per i vasi di calibro compresi tra 1 e 4 mm di diametro e in tutti i casi di teleangectasie ad alto flusso.

LA CHIUSURA PERMANENTE DELLE VENE RETICOLARI E DELLE TELEANGECTASIE CON TECNICA ENDOPERIVENOSA AVVIENE PRINCIPALMENTE TRAMITE UN PROCESSO AD ALTA TEMPERATURA DI CONTATTO TRA IL LASER E LA PARETE VENOSA.

CON QUESTA TECNICA LA FLUENZA CHE ANDREMO AD IMPOSTARE E’ MOLTO INFERIORE RISPETTO AL TRATTAMENTO TRANSDERMICO CON CONSEGUENTE MINOR RISCHIO DI SGRADEVOLI ESITI CICATRIZIALI ED INESTETISMI.

il trattamento transdermico ci permette di trattare le teleangectasie di diametro da 0,1 mm a 1mm.

LA RELAZIONE SARA’ COMPLETATA DA UNA CASISTICA FOTOGRAFICA E DA FILMATI ESPLICATIVI DELLA METODICA DI TRATTAMENTO E DEI RISULTATI OTTENUTI.

 

PRINCIPIO/MOLECOLA/TECNOLOGIA

LASER

NOME COMMERCIALE

EUFOTON

Agorà dal 1986 attività scientifica e formativa per la Medicina Estetica

32
Anni di Scuola di
Formazione in Medicina Estetica
20 Congressi Scientifici di Rilevanza Internazionali
512 Corsi di formazione organizzati
493 Crediti ECM formativi erogati ogni anno (circa)

specificamedicinaestetica       logofism  sorgentelogoecm  logoiso   logocollegiomedicinaestetica     logouni

Agorà - Società Italiana di Medicina ad Indirizzo Estetico.

Via San Francesco D'Assisi 4/a - 20122 Milano- Italia +39 0286453780 E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SEGRETERIA SCIENTIFICA, ECM E SEDE DEI CORSI

CENTRO CLINICO E FORMATIVO AGORA'

gestione dei corsi, iscrizione ed informazioni

Via San Francesco D'Assisi 4/A
20122 Milano
Italia

Lun-Ven 9-18

MM LINEA 3 CROCETTA (300 mt)
MM LINEA 3 MISSORI (700 mt)

Parcheggi:

P- Piazza Cardinal Ferraris (100 mt) Autosilo 24h

ZONA AREA C

Tel. +39 0286453780
Fax. +39 0286453792
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

SEDE DELLE ESERCITAZIONI PRATICHE

CENTRO CLINICO AGORA'

Sede dei corsi specificatamente segnalati

Via San Francesco D'Assisi 4/A
20122 Milano
Italia

Lun-Ven 9-19

MM LINEA 3 - CROCETTA


Parcheggi:

P - Piazza Cardinal Ferrari (Autosilo 24h)
P - Via San Francesco D'Assisi, Via Mercalli e Via Beatrice D'Este (striscia blu con ticket)

Tel. +39 02860321
Fax. +39 0280581794
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

PER I PAZIENTI

CENTRO CLINICO AGORA'
visita   https://www.centroclinicoagora.it

 

  

SITE MAP

Powered by Digigreg