Ferenderes

Roberto Ferenderes

TITOLO IN ITALIANO:
P.E.F.S. e adeposità localizzata: trattamento a confronto con carbossiterapia (CDT) versus fosatidicolina (FTC)
Il lavoro si propone di analizzare due importanti inestetismi per i quali viene richiesto molto spesso l'intervento del Medico Estetico.Dopo un'accurata diagnosi differenziale tra P.E.F.S. ed A.L.nelle sue tre forme (Ipertrofica, Iperplastica e Mista ) si e' passati a mettere in evidenza le caratteristiche dei vari trattamenti lipolitici ( Dietoterapia, Idropinoterapia,Intradermoterapia ,Elettrolipolisi,Ionoforesi,Massoterapia, Ossigenoterapia, Ozonoterapia,Laserterapia, Trattamneto Termale) soffermandoci principalmente sui due trattamenti presi a confronto.La CDT sfrutta le varie azioni della CO2 a livello gassoso, tra cui l'effetto riabilitativo dovuto al potenziamento della"vis a tergo " , alla neoangiogensi ed alla disponibiità maggiore di Ossigeno ceduto al tessuto adiposo , per ampliamento degli Effetti BOHR e HALDANE. La FTC , parte integrante delle membrane cellulari, e' composta da Colina( nutriente essenziale), un gruppo fosfato e glicerolo( gruppo Idrofilo) ,cui sono legati due Acidi Grassi variabil, per la maggiora parte Ac. Linoleico ( Gruppo Idrofobo) che la rendono molecola con proprietà idrofile e lipofile , oltre che da un Acido Biliare : il SodioDesossicolato con proprieta' emulsionantI tipiche degli Ac. Biliari.La FTC ,introdotta in Italia dal Prof. S. Maggiori nel 1988 per la correzione degli Xantelasmi e nel 1995 in Brasile dalla dott.ssa P.G.Rittes per il tratamento delle borse palpebrali, agisce una volta penetrata negli adipociti, sia rendendo i grassi da liposolubili ad idrosolubili ,e pertanto eliminati perché incompatibili con l'ambiente cellulare, sia per una attivazione della via flogistica generata dal Sodiodesossicolato e che conduce alla distruzione degli adipociti. Sono stati selezionati n*12 pazienti di eta' compresa tra i 28 ed i 49 anni , 4 di sesso maschile , 8 di sesso femminile , divisi in due gruppi :il primo ( 3 maschi e 3 femmine) trattato con CDT a cadenza settimanale per complessive 6 settimane,il secondo ( 1 maschio e 5 femmine ) trattato con FTC a cadenza settimanale ( 4 fl max per seduta , 0.5 cc per punto, distanza tra un punto ed il contiguo di 5 cm. iniezione perpendicolare alla cute e quindi sottocutanea ) per 6 settimane .Entrambe le metodiche sono risultate efficaci nel trattamento degli inestetismi in questione.La Neoangiogenesi , indotta dalla CDT, comporta, per stimolo dei fibroblasti ,un "Rassodamento Cutaneo" oltre ad un miglioramento delle Striae Distensae , qualora presenti .La FTC presenta un'azione più pronta ed incisiva soprattutto nelle "Zone Difficili" , più lenta nel migliorare la stasi venulo-capillare , possibile solo a seguito della riduzione o della distruzione degli adipociti. Entrambe si possono considerare tecniche complementari piuttosto che alternative.
TITOLO IN INGLESE: 

The work aims to analyze two important imperfections for which the intervention of the Aesthetic Doctor is very often required.After an accurate differential diagnosis between P.E.F.S. and in its three forms (Hypertrophic, Hyperplastic and Mixed) we went on to highlight the characteristics of the various lipolytic treatments (Diet Therapy, Hydropinotherapy, Intradermotherapy, Electrolipolysis, Iontophoresis, Massage Therapy, Oxygen Therapy, Ozone Therapy, Laser Therapy, Thermal Treatment). mainly on the two treatments taken in comparison. The CDT exploits the various actions of CO2 at a gaseous level, including the rehabilitative effect due to the enhancement of the "back view", the neoangiogenic and the greater availability of oxygen transferred to the adipose tissue, for expansion of the BOHR and HALDANE Effects. FTC, an integral part of cell membranes, is composed of Choline (essential nutrient), a phosphate group and glycerol (Hydrophilic group), to which two variable fatty acids are linked, mostly Ac. Linoleic (Hydrophobic Group) which make it a molecule with hydrophilic and lipophilic properties, as well as from a Bile Acid: Sodium Deoxycholate with emulsifying properties typical of Ac. Biliary FTC, introduced in Italy by Prof. S. Major in 1988 for the correction of Xantelasms and in 1995 in Brazil by Dr. PGRittes for the treatment of eyelid bags, acts once it has penetrated into the adipocytes, both by making fats from fat-soluble to water-soluble, and therefore eliminated because incompatible with the cellular environment, both for an activation of the phlogistic pathway generated by sodium deoxycholate and which leads to the destruction of adipocytes. N * 12 patients aged between 28 and 49 years were selected, 4 male, 8 female, divided into two groups: the first (3 male and 3 female) treated with weekly CDT for total 6 weeks, the second (1 male and 5 female) treated with weekly FTC (4 fl max per session, 0.5 cc per point, distance between one point and the contiguous 5 cm. injection perpendicular to the skin and therefore subcutaneous) for 6 weeks. Both methods have proven effective in the treatment of the blemishes in question. Neoangiogenesis, induced by CDT, involves, by stimulating fibroblasts, a "skin firming" in addition to an improvement of the Striae Distensae, if present. a more prompt and incisive action especially in the "Difficult Zones", slower in improving the venulo-capillary stasis, possible only following the reduction or destruction of the adipocytes. Both can be considered complementary rather than alternative techniques.