BAR CODE TREATMENT - Videointervista Dott.ssa Nadia Tamburlin e Dott. Luca Piovano

Le labbra sono cruciali per l'estetica del viso, sia per la posizione, il colore, la struttura della superficie e la forma. Tuttavia l’invecchiamento di questa zona, insieme al fumo e alla genetica, porta allo sviluppo di rughe periorali sottili comunemente definite “codice a barre o Bar Code”.

Le rughe periorali si presentano prematuramente e sono spesso associate ai fumatori, si formano nello spazio che va dal labbro superiore al naso formando piccole strisce simili proprio ad un codice a barre.

Dette anche linee del fumatore in quanto sorgono specialmente su soggetti con l’abitudine del fumo colpendo, in particolar modo, le donne si presentano in età prematura e hanno più a che fare con lo stile di vita che con il reale invecchiamento della pelle. Tra i rimedi e trattamenti più utilizzati per l’eliminazione delle rughe periorali e dell’effetto codice a barre troviamo il filler o il laser frazionato, come buona opzione riempitiva di questi antiestetici solchi.


L’approccio terapeutico del Medico Estetico sarà diversificato in base alla tipologia dell’inestetismo.

Effettuare una valutazione preliminare della gravità del danno preesistente e successivamente attuare un piano terapeutico personalizzato è fondamentale per ottenere un’efficacia terapeutica.

Tra le principali soluzioni che la Medicina Estetica offre per contrastare invece questo specifico inestetismo troviamo sicuramente la modulazione delle esperienze cliniche in materia di filler.

Un trattamento evergreen, efficace e non invasivo. In questo caso le rughe verticali presenti intorno alle labbra verranno quindi riempite da sostanze riassorbibili, quali acido ialuronico, che attenueranno l’inestetismo rimpolpandole, levigandole e idratandole nuovamente.

In generale però, le labbra ed i tessuti limitrofi sono tra le zone di trattamento più richieste nel campo della Medicina e Chirurgia Estetica. Tuttavia questa zona difficilmente può essere trattata con un unico approccio terapeutico ma sempre di più, data la genesi multipla degli inestetismi, ci si deve orientare verso un approccio combinato.

Ad esempio, il trattamento combinato con filler e radiofrequenza nanofrazionata risulta essere un valido aiuto per il miglioramento della zona periorale. La procedura terapeutica è priva di rischi, è ben tollerata e non espone i pazienti a recupero post operatorio.

©2023  Agorà - Società Scientifica Italiana di Medicina Estetica - Provider Agorà Servizi Srl - 04494220967