INDAGINE SUL CAMBIAMENTO CUTANEO INDOTTO DAL LIFTING FACCIALE CON AGO SPINATO MONODIREZIONALE IN PDO


INDAGINE SUL CAMBIAMENTO CUTANEO INDOTTO DAL LIFTING FACCIALE CON AGO SPINATO MONODIREZIONALE IN PDO


Lo studio analizza la risposta dermica all’impianto di fili in PDO di  di 60-70 mm montati in agoi da 18G.


I fili utilizzati non sono lisci ma presentano delle barbe in grado di aumentare la forza di trazione sui tessuti.


Il fine di tali fili dovrebbe essere quello di contrastare la caduta dei tessuti del volto aumentando la tonicità cutanea. Tale procedura non potrà mai essere sostitutiva di un lifting in quanto il piano sottocutaneo non è ancorato e tenderà sempre a scivolare.


Il modello animale ha permesso di valutare in istologico con ematossiline eosina, tricromica e PCR un iniziale quadro infiammatorio peri impianto ed un progressivo aumento di fibre collagene di tipo I sino al settimo mese. Le biopsie sono state eseguite al primo terzo e settimo mese. Vista la cinetica di stimolazione e degradazione del PDO sarebbe stato interessante una valutazione istologica a 12 mesi. Ad un anno infatti si dovrebbe tornare ad una condizione pre impianto con arresto dei processi di bioristrutturazione indotti dai fili in PDO. 


Autore del contributo di commento:

Elio Caccialanza - Membro del Comitato Scientifico Agorà 

Con la collaborazione del Dott. Giovanni Turra

 ABSTRACT ARTICOLO ORIGINALE

OGGETTO DEL CONTRIBUTO DI COMMENTO


Dermatol Surg. 2017 Jan;

43(1):74-80. doi: 10.1097/DSS.0000000000000925.


Investigation on the Cutaneous chage induced by Face-Liftig Monodirectional Barbed Polydioxanone Thread

Kim JZheng ZKim HNam KAChung KY.



BACKGROUND:

Owing to its potentially greater mechanical force on the implanted tissue, barbed thread is frequently used in face-lifting procedures. However, the long-term durability thereof remains controversial. Moreover, reports on underlying histologic and molecular changes resulting from face-lifting procedures are scarce.

OBJECTIVE:

To evaluate histologic and molecular changes induced by absorbable, barbed face-lifting thread in an animal model.

MATERIALS AND METHODS:

Fragments of monofilament, monodirectionally barbed polydioxanone thread were implanted in dorsal skin from 12 guinea pigs. Tissue samples were harvested at 1, 3, and 7 months thereafter. Histopathologic analysis and quantification of Type 1 collagen and transforming growth factor beta 1 (TGF-β1) levels were performed.

RESULTS:

Implantation of a single fragment induced fibrous capsule around the thread. Tissue reactions were strongest at 1 month after implantation, showing marked infiltration of inflammatory cells and fibroblasts, which gradually decreased. On molecular analysis, Type 1 collagen and TGF-β1 levels were significantly increased, compared to normal skin, throughout the 7-month study period.

CONCLUSION:

Our results suggest that implantation of barbed thread induces strong anchorage to skin tissue. Quantitative analysis of collagen and its downstream signaling molecule TGF-β supports the long-term durability of the thread. Therefore, the authors expect potential beneficial effect for rejuvenation on its clinical application.

ARTICOLO ORIGINALE IN VERSIONE INTEGRALE

Questo contenuto appartiene alla categoria riservata ai Soci Agorà:

clicca su "Punto di accesso sezione riservata ai soci" per prendere visione dell'articolo in versione integrale.


Non sei ancora socio?

Clicca sull'immagine per prendere visione dei servizi associativi ed entrare a far parte della Società Scientifica Agorà


©2023  Agorà - Società Scientifica Italiana di Medicina Estetica - Provider Agorà Servizi Srl - 04494220967