APPREZZAMENTO DELL'ANATOMIA VASCOLARE NELLA REFLAZIONE ESTETICA DELLA FRONTE


APPREZZAMENTO DELL'ANATOMIA VASCOLARE NELLA REFLAZIONE ESTETICA DELLA FRONTE

“Appreciation of the vascular anatomy of aesthetic forhead refletion”, presentato da autori canadesi, ha lo scopo di proporre un diverso approccio al trattamento della fronte ripristinando armonia di questo distretto anatomico mediante ripristino volumetrico in associazione con neuro modulazione muscolare.


Il trattamento del terzo superiore del volto con tossina botulinica per il sollevamento del sopracciglio e con acido ialuronico diluito per le rugosità  e il ripristino volumetrico della regione gabellare, frontale e temporale è ormai sempre più frequentemente richiesto e praticato.  Lo studio anatomico di questi distretti e la sua consapevole applicazione nei trattamenti iniettivi consente di evitare compromissioni vascolari e conseguenti effetti indesiderati.


Lo studio ha dunque lo scopo di sensibilizzare il medico iniettore al decorso anatomico che hanno i vasi sopretrocleare, sopraorbitario e temporale superficiale. Questi dopo essere emersi dall’arcata ossea orbitaria, dirigendosi superiormente, si superficializzano solo a metà della fronte per poi dare le loro diramazioni. L’iniezione in un piano sottogaleale anteriormente all’attaccatura dei capelli ridurrebbe dunque il rischio di complicanze vascolari.


La metodologia è adeguata in termini di qualità dei criteri implementati, di ricerca bibliografica e di valutazione delle conclusioni. Risulta tuttavia poco chiaro nei metodi il numero dei soggetti trattati e dei relativi risultati ottenuti. Oltretutto i due autori propongono due metodiche diverse. Uno infiltra con ago, l’altro con cannula; lo studio non evidenzia né il numero di pazienti trattati con le diverse metodiche, né dettaglia sui risultati che le due portano.


In questo studio gli autori hanno voluto sottolineare l’importanza, condivisa, della conoscenza anatomica e vascolare del distretto anatomico in questione per un trattamento corretto e sicuro, privo di complicanze dovute a tecnica incorretta. La conoscenza dell’anatomia dovrebbe sempre essere alla base della valutazione dell’iniestetismo delle pazienti e del trattamento loro proposto.



Autore del contributo di commento:

Sergio Noviello- Membro del Comitato Scientifico Agorà 

in collaborazione con il Dott. Riccardo Martinelli

 ABSTRACT ARTICOLO ORIGINALE

OGGETTO DEL CONTRIBUTO DI COMMENTO


Dermatol Surg.

2018 Nov;44 Suppl 1:S2-S4.

doi: 10.1097/DSS.0000000000001688.


Appreciation of the Vascular Anatomy of Aesthetic Forehead Reflation

Carruthers JDA, Carruthers JA


BACKGROUND:

Worldwide, the brow is the most common facial site to receive aesthetic treatment. However, the forehead above the brows has been comparatively less well studied with respect to both neuromodulators and fillers. Age-related remodeling of the forehead with loss of facial bone has been demonstrated on detailed radiographic studies. Concurrent loss of facial fat deposits also adds to the volume depletion. The resulting shallow scalloped depressions in the central 2/3 of the forehead give a tired and aged appearance as do the deep etched horizontal forehead lines which are often associated. Temporal hollowing may be an important associated feature.

METHODS: 

Combination treatment of the upper face with neuromodulators to elevate the brows and diluted hyaluronic acid (HA) fillers to smooth the medial glabellar complex and reflate the forehead and temple has recently become a desired and popular treatment. Several techniques have been described in the literature. All these techniques are designed to allow forehead reflation with reduction of the possibility of vascular compromise.

CONCLUSION:

Avoidance of the supratrochlear and supraorbital vasculature with cosmetic filler injections is possible by insertion of needle or cannula into the subgaleal space above their transition from preperiosteal to subcutaneous level. Using this technique we have so far not seen any vascular compromise and we present this technique in the interest of patient safety.

ARTICOLO ORIGINALE IN VERSIONE INTEGRALE

Questo contenuto appartiene alla categoria riservata ai Soci Agorà:

clicca su "Punto di accesso sezione riservata ai soci" per prendere visione dell'articolo in versione integrale.


Non sei ancora socio?

Clicca sull'immagine per prendere visione dei servizi associativi ed entrare a far parte della Società Scientifica Agorà


©2023  Agorà - Società Scientifica Italiana di Medicina Estetica - Provider Agorà Servizi Srl - 04494220967