TRATTAMENTO DELL'IPERIDROSI PALMARE CON INIEZIONE AD AGO VS DISPOSITIVO A BASSA PRESSIONE SENZA AGO


TRATTAMENTO DELL'IPERIDROSI PALMARE CON INIEZIONE AD AGO VS DISPOSITIVO A BASSA PRESSIONE SENZA AGO DI ONABOTULINUM: UNO STUDIO PROSPETTICO


L’efficacia del trattamento dell’iperidrosi palmare con utilizzo di onabotulinum toxin A è ormai nota e certificata ma dolorosa. Per questo motivo generalmente si effetua una anestesia con topici (creme anestetiche, ghiaccio spray) o effettuando il blocco nervoso con lidocaina.


Questo studio si prefigge di valutare l’efficacia di un dispositivo needle -free vs la tecnica ad ago tradizionale nel controllo del dolore nel trattamento dell’iperidrosi palmare.


Ai 20 pazienti arruolati in questo studio prospettico, la mano dx è stata inizialmente anestetizzata con lidocaina all’1% in 50 punti e successivamente trattata con onabotulinum con tecnica classica a microponfi con ago 33 G negli stessi siti anestetizzati in precedenza, la mano sinistra è stata sottoposta direttamente al trattamento con il dispositivo a bassa pressione senza ago senza effettuare anestetizzazione.


Il criterio di inclusione è rappresentato da uno score della HDSS (Hyperhidrosis Disease Severity Scale) maggiore o uguale a 2, quindi una iperidrosi severa.


L’efficacia del trattamento è stata valutata con la somministrazione della HDSS a tempo 0 e a 1, 3, 6 mesi dal trattamento. La sensazione dolorifica è stata valutata con scala VAS utilizzando un punteggio da 0 a 10.


I risultati dello studio hanno dimostrato che non sussistono differenze statisticamente significative per quanto riguarda l’efficacia del trattamento tra le due tecniche anche se si segnala una riduzione dello score HDSS a 1 mese per la mano trattata con metodica tradizionale vs iniettore needle -free. Per quanto riguarda il dolore non si segnala una differenza statisticamente significativa della VAS nell’utilizzo delle due metodiche messe a confronto.


In conclusione il trattamento con dispositivo senza aghi sembra essere meno efficace del trattamento classico nel controllo dell’iperidrosi palmare anche se gli autori considerano questa tecnica come un’alternativa promettente nel trattamento dell’iperidrosi in pazienti agofobici.


Occorre poi aggiungere che non sono riportate valutazioni effettuate con Starch Test, che appare ancora oggi un test predittivo di valutazione dell’iperidrosi.



Autore del contributo di commento:

Giuseppe Sito - Membro del Comitato Scientifico Agorà 

 ABSTRACT ARTICOLO ORIGINALE

OGGETTO DEL CONTRIBUTO DI COMMENTO


Dermatologic Surgery: February 2017 - Volume 43 - Issue 2 - p 264–269

doi: 10.1097/DSS.0000000000000970


Treatment of Palmar Hyperhidrosis With NeedleInjection Versus Low-Pressure Needle-Free Jet Injectionof OnabotulinumtoxinA:an Open-Laber Prospective Study

Vadeboncoeur, Sophie MD; Richer, Vincent MD; Nantel-Battista, Mélissa MD; Benohanian, Antranik MD.




BACKGROUND: OnabotulinumtoxinA (OnabotA) injections are effective to treat palmar hyperhidrosis (HH) but are quite painful.



OBJECTIVE: To evaluate efficacy and pain of OnabotA injection using a needle-free jet apparatus compared with the traditional needle injection to treat palmar HH.



METHODS: Twenty patients were recruited for a prospective open-label study. Their right hand was injected with 1% lidocaine with a jet injector, after which OnabotA was injected with a needle. The left hand was injected with OnabotA directly using the jet injector. Pain scores were recorded for both techniques. At 0, 1, 3, and 6 months, severity of palmar HH was evaluated with the Hyperhidrosis Disease Severity Scale (HDSS).



RESULTS: One point reduction in the HDSS score at 1 month showed no statistical difference between both hands (p = .451). However, the HDSS score at 1 month from baseline dropped by 1.6 for the hand treated with traditional needle injection of OnabotA compared with 1.25 for the hand treated with jet injections (p = .031). There was no statistical difference in the pain on injection with both techniques (p = .1925).



CONCLUSION: This study demonstrates effective and relatively painless use of a low-pressure jet injector for OnabotA in palmar HH.

ARTICOLO ORIGINALE IN VERSIONE INTEGRALE

Questo contenuto appartiene alla categoria riservata ai Soci Agorà:

clicca su "Punto di accesso sezione riservata ai soci" per prendere visione dell'articolo in versione integrale.


Non sei ancora socio?

Clicca sull'immagine per prendere visione dei servizi associativi ed entrare a far parte della Società Scientifica Agorà


©2023  Agorà - Società Scientifica Italiana di Medicina Estetica - Provider Agorà Servizi Srl - 04494220967