DOLORE ED ECCHIMOSI IN SEGUITO A AUMENTO DELLE LABBRA: CONFRONTO TRA TECNICA ANTEROGRADA E RETROGRAD


DOLORE ED ECCHIMOSI IN SEGUITO A AUMENTO DELLE LABBRA: CONFRONTO TRA TECNICA ANTEROGRADA E RETROGRADA MEDIANTE L'UTILIZZO DI UN DISPOSITIVO AUTOMATIZZATO MOTORIZZATO. STUDIO PROSPETTICO, MONOCENTRICO, INTRA-INDIVIDUALE, A SINGOLO CIECO E RANDOMIZZATO.


I filler di acido ialuronico sono oggi una delle tecniche più popolari per l’aumento volumetrico delle labbra. Labbra piene e disegnate sono da sempre un simbolo di bellezza e di giovinezza. Nonostante la maggior parte dei medici sia d’accordo sulla sicurezza dell’HA e sulla naturalezza dei risultati ottenibili, oggi sono ancora molte le discrepanze riguardo le tecniche iniettive da impiegare per il trattamento delle labbra. Fra tutte le aree trattate, le labbra sono infatti una delle più sensibili. Per poter raggiungere il risultato estetico desiderato, minimizzando dolore e possibili complicanze, diventa quindi fondamentale non solo una conoscenza profonda della loro anatomia ma anche una scelta sapiente della tecnica iniettiva da impiegare.


Sono infatti numerose le tecniche possibili e tra queste, quella lineare anterograda e lineare retrograda risultano le più utilizzate. Nonostante il loro vasto impiego però, non esistono ad oggi studi comparativi fra le due procedure in termine di dolore/confort percepito dai pazienti, insorgenza di lividi e di complicanze.


Il presente studio – prospettico, monocentrico, intra-individuale, a singolo cieco e randomizzato - condotto su 44 donne (con età media 30.3 anni) si è proposto quindi di valutare le principali differenze fra le due tecniche a seguito dell’iniezione di HA nelle labbra mediante ausilio di un dispositivo automatizzato motorizzato - Teosyal Pen - Juvaplus, Neuchâtel, Svizzera –. La scelta di un device iniettivo automatizzato ha permesso un rilascio omogeneo e controllato del gel, limitando così ogni possibile distorsione dei risultati operatore-dipendente e garantendo una pressione iniettiva omogenea con entrambe le tecniche. Il dolore è stato auto-valutato dai pazienti mediante scala analogica visiva (VAS). L’operatore ha registrato l’intensità delle complicanze e delle ecchimosi – queste ultime valutate su scala a 4 punti, da zero a grave-.


In termini percentuali, il dolore medio percepito con la tecnica anterograda è stato del 53,1% più basso rispetto a quello con tecnica retrograda. Assieme ad una riduzione del dolore, nei giorni successivi all’iniezione, le aree trattate con la tecnica anterograda hanno sviluppato un livello inferiore di ecchimosi. Questo si pensa possa essere dovuto alla maggiore “protezione” dei tessuti e dei vasi dato dalla tecnica anterograda in cui l’inserimento del gel precede il passaggio dell’ago. La tecnica anterograda ha registrato infine, non solo il minor numero di eventi avversi ma anche un recupero più rapido dei tessuti e una netta preferenza da parte del 68.2% dei pazienti.



Autore del contributo di commento:

Patrizia Piersini - Membro del Comitato Scientifico Agorà 

 ABSTRACT ARTICOLO ORIGINALE

OGGETTO DEL CONTRIBUTO DI COMMENTO


Dermatol Surg 2020;

46:395–401

DOI: 10.1097/DSS.0000000000002055


Pain and Bruising Levels After Lip Augmentation: A

Comparison of Anterograde and Retrograde Techniques

Using an Automated Motorized Injection Device. A

Blinded, Prospective, Randomized, Parallel Within-

Subject Trial

Hassan Galadari, MD,* Kavita Mariwalla, MD, FAAD,† Patrice Delobel, PhD,‡ and

Elena Sanchez-Vizcaino Mengual, MScx


BACKGROUND Dermal fillers for lip augmentation can be injected using various techniques. Although all seemto provide acceptable results, it is not clear which technique is safer, less painful, and provides greater patient comfort.


OBJECTIVE To compare patients’ self-reported pain intensity during the injection of hyaluronic acid dermal filler for lip augmentation, with 2 different techniques, anterograde versus retrograde.


METHODS AND MATERIALS Prospective, single-center, within-subject, single-blinded, randomized controlled trial. All subjects received injections in the lip with hyaluronic acid–based filler, each side using the anterograde or retrograde injection technique. An automated motorized injection device was used to ensure a homogeneous deposition flow of the product injected and reduce operator bias. Pain intensity was selfassessed using a 100-mm visual analog scale. Presence and severity of bruising were recorded.


RESULTS Forty-four women (mean age 30.3 years) were randomized. Mean self-reported pain score was 53.1% lower with the anterograde technique than with the retrograde (p < .0001). The anterograde technique had lower rates of site reactions, showed a faster recovery time, and 68.2% of patients favored this technique.


CONCLUSION This study demonstrated that the anterograde technique was less painful, and led to fewer bruising and site reactions than the retrograde technique when using an automated device.

ARTICOLO ORIGINALE IN VERSIONE INTEGRALE

Questo contenuto appartiene alla categoria riservata ai Soci Agorà:

clicca su "Punto di accesso sezione riservata ai soci" per prendere visione dell'articolo in versione integrale.


Non sei ancora socio?

Clicca sull'immagine per prendere visione dei servizi associativi ed entrare a far parte della Società Scientifica Agorà


©2023  Agorà - Società Scientifica Italiana di Medicina Estetica - Provider Agorà Servizi Srl - 04494220967